Condizioni generali di vendita

§ 1 Applicazione:
Le presenti Condizioni Generali di Vendita disciplinano tutti gli attuali e futuri contratti di vendita (di seguito anche i “Contratti”) tra Max Frank Italy S.r.l. (di seguito anche la “Società” o il “Venditore”) ed il cliente di Max Frank Italy S.r.l. (di seguito “l’Acquirente”). Non possono, invece, in alcun modo trovare applicazione ai Contratti eventuali condizioni generali predisposte dall’Acquirente, anche se non espressamente respinte al momento della loro ricezione. Le condizioni del Venditore si intendono come accettate al momento della sottoscrizione della conferma d´ordine o, comunque, della conclusione del Contratto.
Le condizioni si applicano sia ad imprese private che ad enti pubblici.
§ 2 Conclusione del contratto:
I listini-prezzi della Società, anche se pubblici, sono soggetti a conferma scritta del Venditore. I Contratti e qualsiasi altro accordo accessorio, come le dichiarazioni di garanzia, sono vincolanti per la Società soltanto se espressamente accettati e sottoscritti dal Venditore.
Eventuali errori in listini, cataloghi, accettazione degli ordini, fatture, ecc., compresi errori di calcolo e copiatura, non sono vincolanti per la Società e non comportano in capo a quest’ultima obblighi o responsabilità. Cataloghi, depliant, disegni e volantini pubblicati dal Venditore, così come le informazioni ivi contenute, non sono per quest’ultimo vincolanti se non espressamente confermato nel Contratto con apposita clausola separatamente e specificamente sottoscritta dalla Società.
Rimangono di titolarità del Venditore i diritti di proprietà, d’autore e di sfruttamento economico dei disegni di lavoro realizzati in relazione ad eventuali offerte od ordini, nonché gli altri documenti, disegni o schizzi preparati dai tecnici della Società, i quali tutti debbono considerarsi riservati e non possono essere resi accessibili a terzi.
L’Acquirente garantisce il Venditore che, se la fornitura comprende forme e oggetti realizzati in base a disegni, modelli o campioni consegnati dall’Acquirente stesso, la produzione e la fornitura di tali oggetti non violano alcun diritto di proprietà industriale esistente in capo a terzi. Se ciò nonostante diritti di terzi fossero violati, l’Acquirente è tenuto a manlevare e tenere indenne il Venditore immediatamente di quanto eventualmente a quest’ultimo richiesto, anche a titolo di risarcimento danni, da parte di terzi.
Se, con riferimento ai diritti di proprietà industriale, un terzo vieta al Venditore di produrre e vendere oggetti fabbricati secondo disegni, modelli o campioni forniti dall’Acquirente, la Società ha il diritto di fermare la produzione e la fornitura di tale merce e di chiedere all’Acquirente il rimborso di tutte le spese sostenute dal Venditore, ivi comprese quelle relative alla produzione, alla vendita e per il fermo di produzione, nonché il risarcimento dei danni.
Il Venditore è autorizzato a distruggere campioni, disegni e qualsiasi altro allegato all’ordine dopo sei mesi dall’esecuzione del contratto, se non diversamente stipulato per iscritto.
§ 3 Prezzi e condizioni di pagamento:
I prezzi della merce venduta sono quelli in vigore presso il Venditore al momento della consegna e s’intendono al netto dell’IVA, di eventuali altre imposte, tasse o tributi. I prezzi del Venditore si intendono unicamente come corrispettivi delle quantità ordinate e confermate, del materiale e delle tipologie di prodotti espressamente descritti in Contratto. Pertanto non sono incluse in detti prezzi eventuali altre prestazioni, le quali dovranno invece necessariamente essere specificate dall’Acquirente con l’ordine della merce, e neppure l’imballaggio, l’assicurazione, il trasporto nonché qualsiasi altra prestazione accessoria, le quali dovranno essere pagate dall’Acquirente separatamente.
Se non diversamente concordato per iscritto, il pagamento dovrà essere effettuato entro 30 giorni dalla data di emissione della fattura relativa alla fornitura o alla parte di fornitura indicata nella fattura stessa.
I pagamenti dell’Acquirente sono imputati dapprima ai debiti già scaduti di quest’ultimo. Se sono già maturate spese e interessi, il pagamento sarà imputato dapprima al rimborso delle spese, poi agli interessi e infine alla quota capitale. In caso di mancato pagamento, anche parziale, del prezzo di precedenti forniture, il Venditore avrà la facoltà di recedere dal Contratto non ancora eseguito (in tutto o in parte) o di sospenderne l’esecuzione, con contestuale diritto al risarcimento del danno.
Il Venditore ha diritto a che i propri crediti siano assistiti dalle garanzie usuali nella prassi commerciale per natura ed ambito.
In caso di ritardo nel pagamento, l’Acquirente sarà tenuto a corrispondere, senza che sia necessaria la sua messa in mora, l’interesse di mora al saggio previsto dall’art. 5 del d. lgs. N. 231 del
9 ottobre 2002, a partire dalla data per il pagamento prevista nella fattura. Il Venditore si riserva il diritto di ulteriori addebiti all’Acquirente, anche a titolo di spese di protesto o legali.
L’Acquirente non può compensare ragioni di credito che assuma di vantare nei confronti del Venditore con debiti assunti sempre nei confronti di quest’ultimo, salvo che non sia a ciò espressamente autorizzato per iscritto dalla Società.
Se il ritardo dell’Acquirente nel pagamento rispetto alla data pattuita è superiore a 15 giorni il contratto si intende risolto di diritto mediante la sola dichiarazione del Venditore di volersi avvalere della presente clausola e conseguentemente quest’ultimo avrà diritto a vietare la successiva vendita e/o la rilavorazione della merce consegnata e a chiederne la immediata restituzione a cura e spese dell’Acquirente, oltre al risarcimento del danno. Inoltre, l’Acquirente sin d’ora consente al Venditore, per il caso di ritardo nel pagamento superiore al termine appena sopra citato, la facoltà di accedere alle proprie sedi e di rimuovere la merce fornita; in tale evenienza, la rimozione della merce lascia comunque salvo il diritto del Venditore al risarcimento del danno.
L’Acquirente deve corrispondere esattamente il prezzo pattuito e non è autorizzato in nessun caso ad effettuare alcuna deduzione o detrazione dal prezzo stesso, salvo previo accordo scritto con il Venditore.
Qualora l’Acquirente non sia in grado o non intenda pagare la merce alla data pattuita, il Venditore potrà subordinare la consegna della merce stessa alla prestazione di adeguate garanzie di pagamento (come, ad esempio una fideiussione o una garanzia autonoma bancaria) o riservarsi il diritto di effettuare le forniture ancora in sospeso solo a fronte di pagamento anticipato. Comunque, in caso di mancato pagamento da parte dell’Acquirente, il Venditore avrà diritto a recedere dal contratto e a chiedere il risarcimento del danno all’Acquirente.
In nessun caso l’Acquirente potrà ritardare, sospendere o interrompere il pagamento della merce venduta senza una preventiva autorizzazione scritta del Venditore. L’Acquirente non potrà, per evitare o ritardare il pagamento pattuito, proporre azioni e sollevare eccezioni in merito al Contratto e/o alla sua esecuzione, ma sarà tenuto al pagamento integrale di quanto pattuito. L’eventuale diritto, anche di ripetizione, dell’Acquirente potrà essere fatto valere nei confronti del Venditore solo dopo tale pagamento.
Per forniture aventi imponibili inferiori a € 100 e per fatture con pagamento a termine (ricevuta bancaria) emesse con imponibile inferiore a € 200 verranno addebitati € 20.
§ 4 Trasporto e consegna
Salvo accordi differenti presi e confermati per iscritto, la data di consegna si intende fissata in via di massima e non come termine perentorio. Comunque, anche quando la data fosse stata pattuita come perentoria, in caso di forza maggiore come ad esempio scioperi, agitazioni sindacali, intemperie di ogni tipo, interruzioni dei trasporti, difficoltà di approvvigionamento, infortuni, blocchi stradali o strade chiuse e qualsiasi altra causa non soggetta al controllo del venditore, la ditta Max Frank Italy S.r.l. avrà diritto a differire i termini di consegna o anche di recedere dal contratto. Inoltre la venditrice ditta Max Frank Italy S.r.l. non risponde di eventuali ritardi derivanti dal disservizio del vettore.
L’acquirente deve accertare e garantire l’accessibilità al cantiere ai mezzi di trasporto e ha il dovere di fornire l’indirizzo esatto e chiaro del cantiere. Qualora non ci sia un indirizzo, dovrà incontrarsi con il vettore in un punto di riferimento pattuito e/o fornire una descrizione opportuna.
Un adempimento delle consegne da parte nostra premette un adempimento opportuno e corretto da parte del cliente.
Il cliente ha l’obbligo di verificare qualità, quantità e tipologia della merce al momento della consegna e di trascrivere sul documento di trasporto, tutti gli ammanchi e difetti accertati e farli sottoscrivere anche dall’autista preposto al trasporto. I reclami devono inoltre essere fatti noti alla ditta Max Frank Italy S.r.l. tramite lettera raccomandata (A/R) entro e non oltre 8 (otto) giorni dalla data di consegna, trascorsi i quali decade il diritto di reclamo. I termini di consegna verranno sospesi fino a quando l’acquirente non abbia provveduto agli impegni arretrati. Qualora ci siano dei dubbi sulla liquidità dell’acquirente, la ditta Max Frank Italy S.r.l. si riserva di mantenere ulteriori impegni. Se non pattuito in altro modo per iscritto, le spese di trasporto sono sempre a carico dell’acquirente.
§ 5 Spedizione
La merce viaggia a rischio e pericolo dell’acquirente. Un’assicurazione sarà solo stipulata, se richiesta espressamente dall’acquirente ed è in ogni caso a Suo carico. La spedizione viene scelta dalla ditta Max Frank Italy S.r.l..
Richieste da parte dell’acquirente verranno prese in considerazione e possibilmente rispettate.
§ 6 Riserva della proprietà:
La fornitura di tutta la merce venduta sarà assoggettata alla riserva della proprietà a favore del Venditore fino al completo e definitivo pagamento da parte dell’Acquirente di tutti i crediti sorti al momento della conclusione del contratto e altresì di tutti gli altri eventuali debiti dell’Acquirente nei confronti del Venditore, ivi compresi quelli non menzionati nel contratto, ma oggetto di una regolare fatturazione.
L’Acquirente non può in alcun modo disporre della merce soggetta alla riserva della proprietà. Nel caso di pignoramento o altro vincolo apposto da terzi su detta merce, l’Acquirente deve comunicare quanto accaduto al Venditore per iscritto, senza ritardo, fornendogli tutte le informazioni e la documentazione necessaria a tutelare i propri diritti. L’Acquirente è tenuto, comunque, ad evidenziare all’ufficiale giudiziario ed ai terzi l’esistenza della riserva della proprietà a favore del Venditore nonché a sostenere tutti i costi necessari per evitare o rimuovere l’apposizione di vincoli sulla merce ed a recuperare la disponibilità della stessa.
In caso di lavorazione o trasformazione della merce, soggetta alla riserva della proprietà, da parte dell’Acquirente, la riserva si estende al prodotto lavorato o messo a nuova forma. Se la merce soggetta alla riserva della proprietà è lavorata con oggetti e materiali che non appartengono al Venditore, quest’ultimo acquista la comproprietà del nuovo prodotto in una proporzione pari al valore della merce soggetta al patto di riservato dominio.
Un´acquisizione della merce riservata è, per legge, esclusa.
§ 7 Garanzia
Non assumiamo nessuna responsabilità d’impiego, poiché non abbiamo nessuna influenza per quanto riguarda la lavorazione. Le istruzioni d’uso, sono state elaborate in base a prove ed esperienze fatte.
Qualora non siano state rispettate le istruzioni d’impiego o di manutenzione o se sono stati effettuati cambiamenti sul prodotto o combinazioni tra prodotti non originali della ditta Max Frank non accertati per una combinazione tra di essi, decade ogni garanzia. La garanzia non copre difetti o danni derivanti da manomissione, usura e/o uso errato dei materiali, articoli o attrezzi forniti.
L’acquirente è tenuto a controllare la merce subito dopo la consegna o prima dell’impiego (non oltre 8 (otto) giorni dalla data di consegna – vedi punto §4. e §5.). Difetti registrati e documentati sono da reclamare immediatamente (non oltre 8 (otto) giorni dalla data di consegna – vedi punto §4. e §5.). Difetti reclamati dopo una rivendita o dopo la lavorazione del materiale non vengono accettati. Se i difetti di materiale vengono riconosciuti, l’acquirente avrà diritto alla sostituzione del materiale. Diritti di risarcimento per danni diretti o indiretti sono ad ogni modo esclusi. Una responsabilità su consigli dati oralmente è esclusa. Diritti di contratti di compravendita non sono trasferibili senza il nostro consenso.
La garanzia comprende la qualità dei prodotti forniti, ma mai coprirà danni diretti o indiretti (p.es. cantieri fermi, tempi d’attesa) di ogni tipo derivanti da ritardi di consegna. Ciò vale anche per quantità errate e/o tipi, misure e altri di materiali sbagliati. Inoltre la garanzia non copre danni provenienti dal trasporto, dalla posa, dalla lavorazione, dal magazzinaggio errato o non in accordo con la tipologia del materiale (in cantiere o magazzino dell’acquirente), provocati dall’acquirente,
§ 8 Responsabilità:
Il Venditore è esonerato da ogni responsabilità che non dipenda da dolo o colpa grave.
In caso di responsabilità del Venditore nei confronti dell’Acquirente, comunque il risarcimento del danno non potrà superare il valore della merce oggetto del Contratto nell’esecuzione del quale si è realizzata la condotta della Società che è risultata pregiudizievole.
L’Acquirente, nonché le società di costruzioni, i progettisti, i direttori dei lavori e i responsabili della sicurezza devono verificare che, ed adottare ogni necessaria cautela affinchè: a) i prodotti che si vogliono acquistare dal Venditore, per le loro caratteristiche – che devono essere necessariamente richieste alla Società aggiornate alla data dell’ordine – loro numero e posizione nell’elemento, siano corretti ed adeguati per la stabilità, sicurezza ed estetica dell’immobile ed il loro successivo utilizzo sia conforme alla normativa vigente; b) sia accertata e salvaguardata sicurezza, conformità alla normativa vigente e compatibilità (con i prodotti del Venditore) di prodotti diversi da quelli con il marchio della Società. Il Venditore, pertanto, è esonerato da ogni responsabilità ove, per le mancate verifiche e cautele anzidette, la scelta nell’ordine di acquisto dei prodotti della Società o la combinazione di questi ultimi con quelli di marche diverse si riveli non corretta o non adeguata o comporti pregiudizi di qualsivoglia genere e specie a persone o cose.
Le esclusioni o le limitazioni della responsabilità del Venditore sono ugualmente applicabili alla responsabilità personale dei suoi impiegati, operai, assistenti, agenti e persone ausiliarie.
L’Acquirente è tenuto a manlevare la Società ed a tenerla indenne di quanto eventualmente richiesto al Venditore, anche a titolo di risarcimento danni, da parte di terzi per lesione di diritti che siano addebitabili, anche solo in parte, all’Acquirente.
§ 9 Impossibilità della prestazione e non imputabilità dell’inadempimento:
Il Venditore potrà sospendere l’esecuzione dei propri obblighi contrattuali qualora tale esecuzione sia resa impossibile o irragionevolmente onerosa da un impedimento indipendente dalla sua volontà quale ad esempio sciopero, boicottaggio, serrata, incendio, terremoto, inondazione, guerra (dichiarata o non), guerre civili, sommosse e rivoluzioni, requisizioni, embargo, interruzioni di energia, e tutte quelle cause che vengono normalmente ricomprese nel concetto di forza maggiore o caso fortuito.
Qualora le circostanze di forza maggiore o caso fortuito costituiscano un impedimento permanente, definitivo ed irreparabile all’esecuzione della prestazione da parte del Venditore, egli avrà diritto a risolvere il contratto.
Similmente il Venditore non sarà tenuto ad eseguire la propria prestazione qualora la relativa esecuzione sia resa impossibile o irragionevolmente onerosa a causa di tutti quegli eventi e circostanze esterni al Venditore, e dipendenti da terzi con cui esso collabori o con cui intrattiene rapporti commerciali e/o professionali (come gli incaricati di lavorazioni della merce), quale l’assoggettamento a procedure concorsuali di questi ultimi.
§ 10 Controversia
Ogni rapporto commerciale è soggetto alla legge della REPUBBLICA ITALIANA.
Qualsiasi controversia è dovuta alla competenza territoriale dell’autorità giudiziaria di Bolzano fatto salvo alla ditta Max Frank Italy S.r.l. la facoltà di scegliere l’autorità giudiziaria del luogo di residenza o domicilio dell’acquirente, ovvero del luogo dove si trova l’oggetto della fornitura. Copiare o imitare i nostri prodotti/articoli è severamente proibito, sia per conto proprio, che per conto di terzi. Questo vale anche per prodotti/articoli nostri, che sono brevettati secondo la legge.
§ 11 Clausola arbitrale
Ogni controversia, che dovesse insorgere fra le parti in ordine alla interpretazione, applicazione e/o esecuzione del presente contratto, sarà demandata, a norma del regolamento arbitrale della camera arbitrale della camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura di Bolzano, alla camera arbitrale stessa.
La decisione è inappellabile e sarà formulata da un collegio arbitrale, composto da tre arbitri (oppure da un arbitro unico), quale previsto dal regolamento della suddetta camera arbitrale.
Per la designazione del collegio arbitrale (rispettivamente dell’arbitro unico), le parti fanno espresso riferimento all’ art. 26 e seguenti del citato regolamento arbitrale.
§ 12 Varie:
Qualora una o più clausole di queste Condizioni Generali dovessero risultare o divenire nulle o inefficaci, del tutto o in parte, rimarrà comunque ferma la validità e l’efficacia delle restanti clausole. In tal caso Venditore ed Acquirente saranno tenuti a concordare nuove clausole, in sostituzione di quelle invalide o inefficaci, con altrettante che abbiano significato giuridico ed economico quanto più possibile simile a quello delle clausole sostituite.
Per tutto quanto non espressamente previsto in queste Condizioni Generali si applica la disciplina del Codice Civile.
§ 13 Trattamento dati e privacy:
Vedi dettagoli su www.maxfrank.it


Prezzi e condizioni stipulati fino al 30 aprile 2018 non sono più validi. Tutti i prezzi indicati nel listino sono prezzi non impegnativi.

Contatto Contatto
Contatto

+39 0474 6590 08

Contatto

Max Frank Italy S.r.l.
Zona Industriale Molini 6
39032 Campo Tures (BZ)
Italy

Utilizzo di cookie

Per organizzare in modo ottime il sito web e poterlo migliorare continuamente utilizziamo i cookie. Continuando a usare il sito accetta l’utilizzo dei cookie.  Maggiori informazioni: Informazioni sui cookie.